Falegnameria Cuneo

Restaurare un mobile: quali prodotti di pulizia utilizzare

Molte volte, quando il mobile è abbastanza vecchio, esso necessita di essere ripulito attraverso un restauro della superficie del legno in cui bisogna applicare una nuova verniciatura che serve per donare più lucentezza alla superficie. Questo tipo di pulizia è un’operazione abbastanza delicata in quanto, se si applica un restauro errato o troppo aggressivo sulla sua struttura, è possibile provocare danni irreversibili alla parte estetica. Per questo motivo, infatti, è consigliabile utilizzare sempre prodotti di prima qualità che non danneggino la parte superficiale del mobile ma che garantiscano un restauro perfetto basandosi su una colorazione preesistente.

1. Falegnameria Cuneo: prodotti di pulizia per restaurare un mobile

Una delle aziende italiane più famose per l’utilizzo di prodotti di prima qualità è l’antica Falegnameria Cuneo, la cui fama è dovuta soprattutto alla collaborazione con importanti designer e architetti specializzati. Per proteggere la superficie del mobile, è necessario applicare prodotti di pulizia per restauro che non ne danneggino il colore ma che siano utili allo scopo di ripristinare quello vecchio. Per un risultato più efficiente ed ottimale, proponiamo di utilizzare i seguenti prodotti che sono specifici per questi lavori di restauro.

1.1 Ripulire mobili in legno: acquaragia

Per pulire un mobile in legno, il primo consiglio da seguire è quello di servirsi di un adeguato prodotto di pulitura come l’acqua ragia. L’acqua ragia è un particolare liquido che viene estratto dal legno di pino ed è uno dei solventi più utilizzati per pitture e vernici ma viene utilizzata anche per smacchiare, pulire e sgrassare. Questo prodotto è adatto per ammorbidire i pennelli ma si consiglia di richiudere il prodotto dopo l’uso per evitare che ingiallisca ed evapori. Questo tipo di pulitura viene applicato sul colore già esistente, per questo motivo, è consigliabile intervenire in maniera più moderata. Al contrario, se si preferisce cambiare colore della superficie del mobile, è opportuno sverniciare.

1.2 Ripulire mobili in legno: macchie di inchiostro ed acqua

Nella maggior parte dei casi, uno dei maggiori inconvenienti che caratterizzano i vecchi mobili in legno sono le macchie. In caso di macchia, infatti, si può agire in due modi: il primo, se la macchia è di inchiostro, è quello di strofinare sulla superficie lignea uno straccio imbevuto di acqua distillata e acido ossalico e lasciare asciugare per alcuni minuti, ricordando che è opportuno sverniciare prima di proseguire allo smacchiamento con una pelle di daino umida; il secondo metodo, invece, consiste nell’eliminare una macchia di acqua miscelando dell’aceto nell’acqua stessa.

1.3 Ripulire mobili in legno: libreria in noce massello

Uno dei prodotti più innovativi e venduti della Falegnameria Cuneo è la libreria in noce massello realizzata con materiali di prima qualità al fine di soddisfare il cliente. Il legno di noce è un materiale molto delicato che necessita di essere restaurato nel corso del tempo in quanto potrebbe essere danneggiato con urti e graffi. Per questo motivo, infatti, è consigliabile restaurarlo e ripulito. Come prima cosa, bisogna evitare di utilizzare detergenti chimici che potrebbero rovinarne la superficie ed agire in maniera aggressiva sul materiale. Si consiglia pertanto di agire con l’utilizzo di sostanze naturali come un composto di acqua e latte da applicare sulla superficie del mobile e da asciugare con uno straccio di microfibra. Nel caso il colore del legno fosse scuro, si potrebbe distendere un impacco di té nero. Per quanto riguarda la lucidatura, invece, utilizzare sostanze delicate come l’olio o anche lozioni per il corpo come, ad esempio, quella usata per i bambini. Un altro rimedio per dare più lucentezza al mobile è la cera d’api da distendere con un panno di lana per non graffiare il mobile.

1.4 Ripulire mobili in legno: Scala interna in legno

Un altro prodotto della Falegnameria Cuneo è la scala interna di legno, realizzata sia in tinta chiara che scura. La scala di legno è un arredamento tradizionale, elegante e pregiato che rappresenta un simbolo prestigioso all’interno di un’abitazione. Con il passare del tempo, però, si può danneggiare a causa di danni alla superficie. Un metodo per renderla sempre lucida è utilizzare un detergente naturale con aceto o miele combinato all’olio d’oliva, semplice, biologico e profumato. Nel caso in cui il legno presenti dei graffi, si potrebbero utilizzare altri prodotti naturali come: colori a cera, balsamo per labbra o lucido per scarpe. I pastelli a cera, ad esempio, vanno lasciati sciogliere a bagnomaria in acqua calda e vanno applicati direttamente nelle fessure graffiate del legno per ripristinarne il colore. Il lucido di scarpe, infine, è utile da applicare in particolare su superfici più scure con un panno imbevuto.