Cosa fa un’agenzia di comunicazione?

Quando chiediamo a qualcuno cosa sia esattamente un’agenzia di comunicazione, in tanti tendono ad arrancare riguardo alla esatta definizione.
Che cos’è quindi un’agenzia di comunicazione?
Un’agenzia di comunicazione è quell’organo che svolge un ruolo intermedio tra azienda e canale omunicativo, aiutando le prime a comunicare con cittadini e clienti e ricercando attraverso campagne nuovi potenziali clienti, promuovendo e pubblicizzando i prodotti ed i servizi di enti e di aziende. Nel caso della comunicazione politica, a venir promossa è l’immagine stessa del candidato.
Fin dalle prime battute il cliente è seguito e consigliato nelle scelte da compiere, in primis quella riguardante il target di riferimento, definito come la fetta di popolazione alla quale trasmettere un determinato messaggio o slogan. Un messaggio che in maniera pretenziosa cerca di raggiungere la totalità delle persone è un messaggio destinato a fallire il proprio scopo. Per far colpo sul target di popolazione prescelto, vengono studiati a fondo i comportamenti e le abitudini di quest’ultimo, tenendo altresì conto di ricerche di mercato, analisi di tipo sociologico ed interpretazione dei dati stessi. I mass media, i canali, sui quali opera un’agenzia di comunicazione sono molteplici, e vanno da quelli classici (televisione, stampa, radio, cinema, affissioni) fino ad arrivare ad i più moderni social network e comunità virtuali.
Ma in che modo di giudica un’agenzia di comunicazione? Il requisito più importante che un’agenzia deve necessariamente possedere è la compartecipazione e la cooperazione al proprio interno di più persone aventi ruoli diversi e deputati allo svolgimento e all’ottimizzazione di specifiche mansioni, siano esse di qualsiasi natura.
Come appena accennato, diverse sono le figure che compongono un’agenzia di comunicazione. In seguito un breve elenco:
-Art director: si occupa della parte tangibile dell’intero ciclo comunicativo. Responsabile della sua parte grafica e ottica, possiede responsabilità che spaziano dalla scelta dei caratteri visivi da utilizzare, a quella della tipologia e qualità dell’immagine, fino ad arrivare alla scelta della tecnica da utilizzare per la realizzazione del prodotto finale. E’ l’anima puramente creativa dell’intera filiera;
-Account Manager: colui che è deputato ai rapporti con il cliente che commissiona l’ordine. Svolge quindi un ruolo da collante tra azienda e cliente stesso.
-Staregic Planner: come il termine richiama, rappresenta la figura avente compiti di pianificazione: Individua le basi sulle quali l’intero processo comunicativo deve poggiare ed individua quindi le sue linee guida, svolgendo infine un ruolo di controllo e di revisione sul prodotto finale. Colui che in sostanza regge le redini dell’intera filiera.

Al fine di promuovere al meglio il vostro prodotto, la vostra azienda e la vostra persona, affidatevi a dei professionisti del settore che, con la loro esperienza e la loro competenza, sapranno sapientemente scegliere la strategia comunicativa più adatta alle vostre esigenze. Sceglieteci, la nostra sede è a Torino.

Psicoterapeuta a Torino

Chi è alla ricerca di uno psicoterapeuta a Torino deve avere la sicurezza di trovare il professionista più adatto per le proprie esigenze. Per capire se si tratta, o meno, dello specialista giusto, ci si deve porre delle domande e cercare di ottenere delle risposte.
Il ruolo dello psicoterapeuta

Si deve, quindi, partire dall’analisi del ruolo dello psicoterapeuta. Iniziamo con il dire che si tratta di un professionista, che, previo conseguimento dell’apposito titolo di studio, viene abilitato a quello che è l’esercizio della psicoterapia dall’ordine professionale a cui appartiene.
L’obiettivo dello psicoterapeuta è quello di curare disturbi di tipo psichico dei suoi pazienti.

Le leggi che regolamentano la professione in Italia

La legislazione in merito a tale professione dello psicoterapeuta da riferimento all’articolo 3 della Legge n° 56 del 18 febbraio 1989, dal titolo Ordinamento della professione di psicologo, che prevede l’obbligo di conseguimento di una specializzazione post universitaria in psicoterapia, da ottenere presso una scuola di specializzazione pubblica o privata che, però, deve essere riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Naturalmente, non tutti possono accedere a tali scuole, bensì solo i laureati in psicologia o medicina iscritti ai rispettivi Albi professionali.

Che si tratti di cercare uno psicoterapeuta a Torino o ovunque in Italia, è importante controllare che il professionista scelto abbia tutti i requisiti di cui sopra.

Come scegliere uno psicoterapeuta

Quella dello psicoterapeuta deve essere una scelta ragionata, perché si tratta di una questione delicata. Dato che si devono risolvere dei problemi e delle questioni molto delicate, è bene scegliere il professionista che maggiormente ispira fiducia e fa al caso proprio. Ecco, quindi, che una ricerca preventiva non può che giovare all’esito finale della cura.

Un primo fattore che si deve tenere in conto è il sesso dello psicoterapeuta. Ci si deve, quindi, domandare se ci si trova più a proprio agio con un professionista donna o uomo. A seconda di questa specifica risposta si dovrà fare una prima cernita. Sebbene possa sembrare un fattore irrilevante, possiamo assicurare che non lo è. Si tratta, infatti, di una questione da affrontare, perché se si è a proprio agio si vive meglio il percorso da affrontare.

Inoltre, si deve fare anche una scelta in base a quello che è l’approccio dello psicoterapeuta, che non è uguale per tutti: c’è chi lavora maggiormente sul piano personale e chi più su quello familiare, ad esempio, chi ha un approccio più pratico e chi, invece, più teorico.

Pertanto, chi è alla ricerca del giusto psicoterapeuta deve tenere conto di tutto questo e fare la propria scelta dopo aver analizzato tutti questi aspetti.

La Dott.ssa Marlene Rittà si occpa da 15 anni di terapia familiare, individuale sia con adulti che bambini.

Noleggio Furgoni e Van Torino

Al giorno d’oggi, per esigenze di lavoro ma anche personali, sempre più spesso è frequente l’utilizzo dia utomezzi di vario tipo.

Un piccolo trasloco realizzato in conto proprio, il trasporto di oggetti ingombranti, una gita scolastica o altro richiedono l’impiego di un furgone, un minibus o qualsiasi altro mezzo più adatto alle proprie esigenze che, un utente privato, molte volte non possiede. Ci si può rivolgere a un conoscente, ma nella maggior parte dei casi è meglio affidarsi a Ditte di noleggio Furgoni a Torino.

Per il noleggio è sufficiente recarsi presso l’ufficio della ditta noleggiante, oppureprenotare il servizio direttamente online. Il cliente, al momento del noleggio, deve compilare e firmare un modulo con tutti i dati personali e quelli del veicolo da noleggiare, dopo aver letto attentamente e accettato tutte le precauzioni stipulate dalla ditta, al fine di evitare spiacevoli equivoci.

Altre precauzioni, in genere riguardano l’età della persona che guiderà il mezzo, rapportato con le prestazioni dello stesso. Il più comune è quello di aver conseguito la patente di guida di categoria B da almeno un anno, indicativamente dal mezzo da condurre.

Nello specifico, i più richiesti sono i Van, i furgoni tradizionali, i minibus e anche gli autobus.

I Van sono mezzi derivati dalle classiche autovetture, ma omologati come autocarri. Dalle autovetture ereditano solamente la parte anteriore e, alcune volte, anche la motorizzazione. In cabina possono ospitare al massimo tre persone compreso il conducente e si guidano come una normale autovettura. Nella parte posteriore sono allestiti da una carrozzeria di tipo furgonata, apribile mediantealcune ante poste lateralmente o posteriormente,che permettono il carico e lo scarico della merce. La capienza di tali mezzi è piuttosto limitata, ciò li rende adeguati per fini privati, perciò sono abbastanza diffusi sulle nostre strade, in quanto indispensabili per chi ha una piccola attività. Un classico esempio di Van è il Fiat Doblò, ma molte case automobilistiche hanno un modello analogo nei propri listini, creando molta concorrenza.

Noleggio Van Torino vi permetterà di noleggiare un Van in tutta sicurezza grazie alle loro condizioni di noleggio.

Invece i furgoni tradizionali, tecnicamente considerati autocarri, derivano dai Van, ma in proporzione sono più grandi. Sono dotati di tre posti in cabina e un vano di carico grande almeno il doppio dei Van.

I minibus, a differenza dei precedenti, sono mezzi adibiti al trasporto di persone.Nel nostro caso stiamo parlando di mezzi che possono ospitare fino a nove persone compreso il conducente. Vengono utilizzati principalmente per alcune trasferte, gite o trasporto di persone disabili. La carrozzeria di base è la medesima dei furgoni, ma anziché avere il vano di carico, hanno sei posti a sedere e ampi finestrini. Possono essere dotati di ante scorrevoli per l’ospitalità dei passeggeri, pedane elettriche e altre piccole personalizzazioni, a seconda dell’utilizzo per cui sono concepiti.

I classici autobus sono impiegati per il trasporto di molte persone, possono ospitarne fino a una cinquantina e hanno un ampio bagagliaio sottostante ai posti a sedere.Per la guida di questi mezzi è necessario un autista qualificato.

Vendere l’oro a Torino

Come funziona la vendita dell’oro

Sempre più spesso al giorno d’oggi ricorriamo alla vendita di oggetti di natura preziosa. Gioielli, pietre, gemme ed orologi costituiscono infatti, una particolare fonte di guadagno se sai dove andare. Sorge spontanea la domanda: a chi rivolgersi per ottenere il massimo del profitto senza impegno e direttamente?Rivolgersi a negozi specializzati Compro Oro è la risposta! Ma prima una breve illustrazione del funzionamento di queste attività.

I Compro Oro sono negozi specializzati nella compravendita di metalli preziosi; oro, argento, pietre preziose ed orologi costituiscono la prima fonte di entrata per queste strutture , le quali, direttamente pagano il cliente, a seconda del valore e delle quotazioni in continuo aggiornamento. Dopo aver verificato l’autenticità dell’oggetto e del materiale che lo costituisce si passa alla pesatura dell’articolo e alla successiva valutazione. Il pagamento , come già detto, viene effettuato al momento e direttamente dopo un regolare riconoscimento dei dati. Controllando le quotazioni giornalmente è possibile ricavare il massimo del profitto dalla compravendita. Queste e molte altre sono le qualità proprie di questi negozi.

L’estendersi capillarmente di questi punti vendita mette in luce quale grandi vantaggi esso apporti alla vita economica dei cittadini e quanto alti siano i disagi della vita economica odierna. Per questo è stato necessario sperimentare nuove forme di compravendita, aventi l’obiettivo principale di aiutare i cittadini tramite l’insorgere dei negozi specializzati Compro Oro. La diffusione dei Compro Oro ha infatti permesso a più tipologie di persone di accedere a prodotti lussuosi e pregiati rivenduti quali oggetti usati, rivelandosi vantaggiosi sia per il cliente che per il rivenditore.

Altri vantaggi fanno dei Compro Oro l’attività perfetta per guadagnare velocemente e onestamente. L’attività di riciclaggio di beni lussuosi caratterizza questo settore che si impegna, fin dalla sua nascita, a diminuire i grandi impatti ambientali che la ricerca di metalli preziosi comporta. Basta pensare a tutti quei piccoli oggetti, così carichi di ricordi e per questo preziosi ai quali vogliamo donare nuova vita oppure più semplicemente, tutti quegli oggetti che, in tempi di crisi costituiscono la prima fonte di guadagno diretto. Tentando di capire le ragioni di tale diffusione, salta subito all’occhio come questo servizio sia uno dei più funzionali dei nostri tempi, in grado di venire incontro alle esigenze del cliente e allo stesso tempo rispettando il valore che egli attribuisce ai suoi oggetti preziosi. Non c’è da stupirsi che sempre più persone scelgano di rivolgersi ai negozi Compro Oro rispetto a rivenditori ed orefici. Qualità, serietà, trasparenza e rispetto delle norme ambientali rendono il settore della compravendita autorizzata e i negozi Compro Oro un’alternativa intelligente e pratica alle classiche forme di guadagno sino ad ora sperimentate.